Stereotipo del programmatore

Anna si chiede qual'è il ritratto di un programmatore: maschio? ventenne? senza famiglia a carico, che lavora fino a tarda notte?

I media, gli annunci di lavoro e i fatti che si sentono confermano questa tesi.

Ma Anna si chiede: "In un gruppo non è importante la diversità?".

Le risposte che ha ricevuto le danno ragione.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: